mercoledì 25 febbraio 2009

La ricongiunzione dei periodi assicurativi

Con il termine "ricongiunzione" si intende la possibilità di unificare in un unica posizione eventuali periodi contributivi versati dal lavoratore in due o più Enti di previdenza. Ovviamente si tratta di una possibilità rivolta a coloro che, per motivi differenti, hanno cambiato attività durante la propria vita lavorativa. Ed è una possibilità che accadrà sempre più di frequente in futuro alla luce di un nuovo modo di intendere il lavoro.

Quando si può chiedere

La ricongiunzione può essere chiesta in qualsiasi momento, a condizione che il lavoratore non sia già titolare di pensione.

Dove ricongiungere

- Legge n. 29/1979

Possono essere trasferiti presso il FPLD (fondo pensione lavoratori dipendenti INPS) i contributi esistenti presso altre gestioni alternative dell'INPS (artigiani, commercianti, mezzadri, coloni e coltivatori diretti) o gestioni speciali (Stato, fondo elettrici, telefonici, trasporti, ecc.).
In questo caso l'operazione può essere onerosa o gratuita.

  • E' gratuita quando si trasferiscono contributi versati presso gestioni speciali.
  • E' onerosa quando vengono trasferiti contributi da gestioni alternative.

In quest'ultimo caso è richiesto che il lavoratore possa far valere almeno cinque anni di contributi versati nel Fondo pensione lavoratori dipendenti successivi alla cessazione dell'attività come lavoratore autonomo.

Quanto costa

Il costo della ricongiunzione è in funzione delle seguenti variabili:

  1. data della domanda
  2. sesso
  3. età
  4. anzianità contributiva comprensiva anche degli anni che si intendono ricongiungere

Sulla base di questi elementi viene calcolato un "coefficiente" contenuto in tabelle emanate con Decreto Ministeriale del 19 febbraio 1981.

Il coefficiente così trovato viene moltiplicato per l'incremento di pensione ottenuto dal lavoratore in funzione di contributi versati, cacolando così la così detta "riserva matematica". A questa vanno sottratti i contributi materialmente trasferiti (e rivalutati) dall'altra gestione.

Quest'ultimo importo viene infine scontato del 50%.

Riassumendo, il costo della ricongiunzione è dato dalla differenza tra le due pensioni (quella calcolata con i contributi trasferiti meno quella calcolata senza i contributi trasferiti) moltiplicata per il coefficiente (riserva matematica), dedotti i contributi rivalutati e trasferiti e scontato del 50%.

- Legge n. 45/1990

La Legge n. 45 del 4 marzo 1990 ha introdotto la possibilità di ricongiungere i contributi versati presso l'INPS con quelli esistenti presso le Casse dei liberi professionisti.

In questo caso la ricongiunzione è possibile sia verso le Casse dei liberi professionisti che verso l'INPS ed è sempre e comunque onerosa, senza l'applicazione di alcuno sconto (il calcolo del costo è lo stesso visto per il calcolo della "riserva matematica").

gg

vedi anche: la ricongiunzione - Inps ; infoprevidenza.it


Sei soddisfatto delle informazioni ricevute sulla ricongiunzione? Inviaci i tuoi commenti, saranno sempre ben accetti in un ottica di continuo miglioramento del servizio.

Perchè Puntoprevidenza

Da oltre 20 anni mi interesso di tematiche previdenziali e pensionistiche in qualità di consulente, progettista e docente di corsi di formazione. Spesso mi capita anche di partecipare a trasmissioni televisive e seminari specialistici.

In questi anni ho capito che non è tanto la complessità della materia a spaventare la gente quanto la scarsa conoscenza della stessa o, ancor peggio, la conoscenza "sbagliata". E questo accade sia che si parli di previdenza pubblica, quella obbligatoria per intenderci, piuttosto che di previdenza integrativa, ovvero le possibili soluzioni.
Ecco perchè spesso le persone non affrontano la tematica previdenziale o fanno scelte sbagliate (non razionali) in merito alla possibile soluzione.
Senza considerare la cattiva informazione da parte degli addetti al settore!

Puntoprevidenza nasce con l'obiettivo di fornire informazioni chiare, trasparenti e sintetiche, rispondere ai quesiti e stimolare una riflessione seria e continua riguardo a problematiche fondamentali per il presente e il futuro di ciascuno.

"Il nucleo della conoscenza è questo: se la possiedi, applicala; se non la possiedi confessa la tua ignoranza". Confucio

Buona navigazione a tutti!